Parco Sand Creek

  • 0 Comments

Proprietario: Comune di Ravenna
Indirizzo: Via Luigi Vanvitelli – Via Sansovino
Tel.
Orario di visita: parco aperto al pubblico
Modalità di visita: Visita guidata gratuita

Dimensione: 11500 mq di cui 10.500 di prato e 1000 di aree pavimentate.

Tipologia piante: Alberi decidui e da frutto: Diospyros kaki , Prunus domestica, Malus floribunda, Acer campestris, Morus alba, Albizia julibrissin, Gleditsia triacanthos, Pinus pinea, Quercus fastigiata. Rampicanti  quali Wisteria sinensis e Parthenocissus tricuspidata, arbusti di Rosa canina, Ligustrum vulgare.

Foto gallery:

Clicca sull’immagine per ingrandirla e sfogliare la galleria

Motivo d’interesse:
Uno dei primi interventi attuativi del Piano di Settore del Verde Urbano, è un giardino di quartiere sorto nei primi anni ‘90 collocato nel quartiere residenziale denominato Peep Molino II.
Il disegno del verde riprende l’orditura dei campi agricoli che caratterizzavano la zona prima dell’urbanizzazione. I collegamenti pedonali suddividono ampi spazi che si prestano alle attività ricreative ed al gioco dei bambini, permettendo, grazie alla permeabilità visiva, delle residenze limitrofe, un facile controllo dell’area. I giochi presenti all’interno del parco sono decisamente innovativi e molto frequentati dai ragazzi, ricordiamo la piramide di corde e la teleferica.(P. Gueltrini)
Vi sono raccordi con le strade limitrofe mediante percorsi alberati.
Sono presenti specie tipiche del paesaggio agricolo come alberi da frutto , Aceri campestri, Gelsi, nello stesso tempo abbiamo specie più caratteristiche del giardino come Albizia julibrissin, Pino domestico, Gleditsia triacanthos.
Nell’area verde infine si snoda un percorso didattico sulle popolazioni indiane d’America, al fine di ricordare i popoli indigeni che sono stati vittime di violenze dei colonizzatori.
La denominazione Sand Creek, accogliendo la proposta dell’associazione Wambli Glesca, ha voluto richiamare alla memoria il massacro degli indiani Cheyenne, avvenuto nel 1864 presso la riserva del torrente Sand Creek, in Colorado, dove furono uccisi, per mano dei soldati americani, circa 400 indiani sebbene questi ultimi sventolassero bandiera bianca.
Progettisti del parco sono stati Gueltrini, Stignani e Kipar. Il parco, di forma rettangolare circoscritto dalle unità abitative con tipologia a schiera, ha una dimensione totale di 11.500 mq.
Molto poetico il sentiero delle lacrime lungo il pergolato di glicine

Foto gallery:Clicca sull’immagine per ingrandirla e sfogliare la galleria

Come arrivare: