La Città del Silenzio

  • 0 Comments
La Città del Silenzio

Proprietario Commonwealth War Graves Commission Cemetery di Ravenna
Indirizzo Via Piangipane, 24 B– Piangipane (RA)
www.cwgc.org/
Orario di visita: Il cimitero è sempre aperto e può essere visitato in qualsiasi momento.
Modalità di visita:  Ingresso libero sempre.

Tipologia piante:
Alberi: Aceri, Cotoneaster, Lagerstroemia, Lauri, Populus niger, Sophora.
Piante da fiore: Achillea millefoglie, Ajuga, Alisso,Allium, Anemoni, Aquilegia, Arabis argenteum e altri, Armeria Marittima, Artemisia, Aster di vario tipo, Aubretia, Bergenia, Bulbose primaverili, Campanula carpatica, EuphorbiaFlox,Forsizia, Gaillardia,Geum,Gypsophila, Hemerocallis, Hibiscus SyriacusHoste, Iberis, Iris di vario tipo, Lamium maculatum, Margherite, Miosotys, Nandina,Nepeta, Ophiopogon, Phormiun tenax Potentilla, Rose, Santolina, Saponaria, Sedum tricolor, Semprevivo, Sisyrinchium, Spirea Japonica,Stachys Lanata, Tymus, Veronica, Vinca minor variegata e normale,Viola cornuta, Zantedeschia aethiopica.

Motivo d’interesse: Per i dati storici si rimanda al sito. Fu Rudyard Kipling a chiamare “Città del silenzio” questi ordinati campi, che raccolgono su tutti i continenti i combattenti britannici delle due guerre. Fu sempre lui a dettare le epigrafi e  a svolgere il ruolo di consulente letterario per la Commissione.
Noti architetti e scultori inglesi dell’epoca definirono le forme standard degli apparati e i giardinieri reali del Kew Gardens fornirono indicazioni per la disposizione delle piante.
Il cimitero è gestito in maniera impeccabile dal giardiniere Fiorenzo, dipendente dalla Commonwealth War Graves Commission alla maniera dei giardini inglesi: vialetti e prato rasato basso, rifilatura perfetta delle aiuole. Fioriture costanti tutto l’anno e ricca varietà di arbusti e fiori.
Il viale di accesso lungo 200 metri è delimitato da arbusti di Ibiscus e termina con una cancellata di ferro battuto in stile Liberty, molto elegante da cui si accede al cimitero.
Nepeta Fasseni nelle vasche del monumento commemorativo e arbusti potati in forme morbide per nascondere l’area di servizio. Sophore Japoniche e Pioppi cipressini proteggono il luogo con la loro ombra. Le panchine rendono questo luogo un posto dove potere sostare  e meditare in tranquillità.

«Il cimitero di guerra di Ravenna si trova nel luogo eletto nel 1945 per seppellire i caduti dei campi di battaglia circostanti. Ravenna fu presa dai Canadesi ai primi di dicembre del 1944. Prima di essere spostato nel nord-ovest dell’Europa, uno dei compiti del Corpo Canadese fu quello di liberare l’area compresa fra Ravenna e le Valli di Comacchio. I caduti dei combattimenti presso il fronte sul Senio vennero sepolti nel cimitero, assieme ai soldati della 10° Divisione indiana e della Nuova Zelanda. Trentatré sepolture appartengono agli uomini della Brigata ebraica, formatasi nel settembre 1944 e composta prevalentemente da volontari provenienti dalla Palestina. Gruppi di lapidi allineate: piccole, bianche, assolutamente uguali, se non per i diversi stemmi di marina, esercito e aviazione. I morti sepolti nel cimitero di Ravenna rappresentano il numero più alto di caduti della Brigata. Il cimitero, che conta un totale di 988 sepolture, conserva anche i resti di trentatré caduti della Prima Guerra Mondiale, trasferiti qui da cimiteri del Nord-Est italiano.»  www.turismo.ra.it

◊  Ogni giardiniere di buon senso sa bene della difficoltà di un prato all’inglese, quello che troviamo qui invita ad una passeggiata, non esattamente ortodossa, ma l’impressione, entrando, è di essere in un giardino, in un paese straniero, probabilmente di lingua anglosassone. Il posto è estremamente piacevole, aperto a tutti, tutti i giorni, e se non fosse per il doveroso rispetto per il luogo, indurrebbe a sedersi su una panchina (che peraltro c’è) a leggere un libro.

Foto gallery: Clicca sull’immagine per ingrandirla e sfogliare la galleria

Come arrivare:

 

Il cimitero si trova sulla strada comunale, 1 chilometro a sud della SS16 che da Ravenna va verso Ferrara, vicino al paese di Piangipane. Al chilometro 143 della SS16, 12 chilometri ad ovest di Ravenna si gira a sinistra. La svolta è segnalata da un’ indicazione stradale della commissione per i cimiteri di guerra del Commonwealth “Piangipane 4 chilometri”. Continuate lungo questa strada minore finché trovate un’altra indicazione. L’ingresso al cimitero si trova sulla sinistra.

cimiteri Italiani pdf