Speciale fioritura dei Crisantemi

  • 0 Comments

Speciale fioritura dei Crisantemi

Chrysanthemum

Non un grano di polvere | a turbare il chiarore | del crisantemo bianco (Matsuo Bashō)

I crisantemi sono i fiori della gioia e della vitalità: niente a che fare con l’idea sinistra di morte e cimiteri. In Italia la coincidenza della fioritura con il periodo dedicato alla liturgia dei defunti, ha diffuso un’immagine offuscata. La poesia dei crisantemi è tale che in Giappone divenne addirittura un simbolo di grazia imperiale, con una propria celebrazione. Il nono giorno del nono mese nel paese del Sol Levante si celebra il “Kiku no sekku”, ovvero il Giorno dei crisantemi, una delle cinque principali festività nazionali. Questa pianta della famiglia delle asteracee venne importata in Giappone dalla Cina, nel 386. La sua diffusione fu molto rapida, anche se va segnalato come alcune varietà autoctone probabilmente fossero già presenti. Gli olandesi furono i primi, nel corso del XVII secolo, a tentarne senza fortuna l’introduzione. Si deve ai francesi, circa cento anni più tardi, se il crisantemo conobbe una massiccia diffusione sul continente europeo. Esistono circa 200 specie di crisantemo tra annuali, perenni, erbacee e cespugliose e i fiori del genere Chrysanthemum possono presentare svariate forme . Il nome deriva dal greco “fiore d’oro” e appare in molte simbologie. In alcuni paesi anglosassoni il crisantemo è una pianta che indica la nascita, il risveglio: in Australia viene regalato alle madri durante il Mother’s Day in maggio. Nell’emisfero australe infatti maggio coincide con il pieno autunno, periodo di fioritura.








Source

Leave a Comment